Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for settembre 2009

murakamiNegli ultimi tempi mi sono avvicinato alla letteratura giapponese e, fra gli autori moderni, non potevo che appassionarmi a Murakami Haruki (o, per dirla all’occidentale, Haruki Murakami; qui accanto è ritratto in una posa che richiama alla mente il photoshooting del Bob Harris interpretato da Bill Murray in Lost In Translation).

Come molti, ho conosciuto il grande scrittore nato a Kyoto nel 1949 attraverso lo splendido Norwegian Wood (precedentemente uscito in Italia come Tokyo Blues, titolo originale Noruwei No Mori), un romanzo del 1987 “di impronta realistica e dai temi sentimentali” (come scrive il traduttore Giorgio Amitrano). Questa è certamente l’opera più nota di Murakami, ma forse non lo rappresenta in pieno, visto che l’autore nipponico, solitamente, narra di una “particolare dimensione in bilico tra realtà e irrealtà”, come nel successivo Dance Dance Dance (del 1988).

La sua è una scrittura molto viva, densa di particolari significativi, e personalmente tendo a leggerlo senza fretta, quasi in contemplazione, per immergermi del tutto nelle storie da lui raccontate. Generalmente i suoi romanzi sono piuttosto lunghi (400, 500 pagine o anche più), ma consiglio di non farsi spaventare e di addentrarsi fiduciosi nella lettura: la soddisfazione sarà garantita.

Read Full Post »

logo_il_tirrenoBabbobecco è stato recensito su Il Tirreno, importante quotidiano del Gruppo Editoriale L’Espresso, molto diffuso in Toscana.
Ecco, di seguito, il testo integrale dell’articolo, firmato da Marco Carli e pubblicato a pagina 7 del numero uscito il 28 agosto scorso (è possibile leggerlo on line anche sul sito ufficiale della testata, cliccando qui).

 

Il libro. Babbobecco precario per caso

Stefano ha 24 anni e una vita già piena di responsabilità. Si ritrova a vivere da solo nella capitale da quando la compagna, assieme al loro figlio Marco di due anni, è tornata a starsene dai genitori in Toscana. Per guadagnare qualcosa e portare avanti un’esistenza quantomeno decente Stefano si divide tra due occupazioni: di giorno fa volantinaggio e di sera consegna a domicilio le pizze. “Babbobecco” (196 pagine, 16 euro, editore Montag) è il secondo libro di Fabrizio Fidecaro. La sua penna leggera ci spinge a girare le pagine per seguire, sempre con maggiore pathos, le avventure di Stefano. È una sorta di diario in cui vengono narrate, giorno per giorno, le peripezie di un giovane un po’ maldestro, insicuro, ma che ha voglia di riscattarsi e dare una sterzata alla sua esistenza da studente universitario a scappatempo. Riuscirà Stefano a crescere e a riallacciare i rapporti con Francesca e il piccolo Marco? Le prove sono molte. E difficili. L’autore di “Babbobecco” ha scritto e autoprodotto un altro libro, basato sui suoi ricordi di fan, dedicato al tennista svedese Mats Wilander, ricevendo recensioni positive su alcune riviste di settore. – Marco Carli

Read Full Post »

Ecco a voi il primo booktrailer di Babbobecco, appena realizzato con cura dall’amico C.B., che ringrazio.

Read Full Post »